international film festival
  
“M!ra!” nel cinema a Siena l’unione fa la forza

“M!ra!” nel cinema a Siena l’unione fa la forza

“M!ra!” nel cinema a Siena l’unione fa la forza
Nasce il coordinamento delle realtà di promozione cinematografica della città di Siena, un logo unico per mettere assieme in un calendario Visionaria, Campo e Controcampo e Terra di Siena International Film Festival.
“M!ra!” nel cinema a Siena l’unione fa la forza

Un marchio e un cartellone unico unisce le tre realtà di promozione cinematografica di Siena - Visionaria, Terra di Siena Film Festival, Campo e Controcampo – storie di cinema - rispettandone le diverse identità e prospettive e puntando a diventare sistema cinematografico per la città.

“M!ra! Il cinema a Siena” è un innovativo progetto nato dal lavoro svolto dal “Tavolo degli audiovisivi” proseguendo l’esperienza degli Stati Generali della Cultura dello scorso marzo, che si è concretizzato nell’ideazione di un marchio che, nel rispetto delle autonomie mette in rete le associazioni che da sempre promuovono la cultura cinematografica a Siena, e nella realizzazione del primo calendario unico che riunisce tutti gli eventi organizzati dalle tre diverse associazioni da fine agosto a novembre. Il calendario entra a pieno titolo nel programma ideato dal Comune di Siena per “Siena Capitale Italiana della Cultura 2015” nella sezione tematica degli spettacoli.

 

"Un'occasione decisamente importante questa - ha spiegato Massimo Vedovelliassessore alla Cultura del Comune di Siena - perché si presenta non solo un calendario unico di iniziative cinematografiche, ma un vero e proprio coordinamento tra le realtà della promozione cinematografica senese. Con il logo unitario "Mira" infatti si mettono assieme, mantenendo chiaramente la massima autonomia e singolarità, tre importanti festival cittadini che da soli hanno deciso di unirsi per potersi rappresentare in modo più forte con le istituzioni e con i cittadini, il lavoro d'ora in avanti consisterà nella sfida di portare nuovo pubblico al cinema ma anche creare nuove occasioni di lavoro in un ambito come quello culturale, così Siena sarà la capitale reale della cultura".

 

Tanti gli appuntamenti da non perdere. Si comincia il 29 agosto con Visionaria che porterà nel cortile del Podestà la sesta edizione della rassegna “Fuori Fuoco”, un evento estivo itinerante che propone film ed autori dell’ultima stagione cinematografica: proiezione gratuite quindi di grandi pellicole presentate direttamente dagli autori. Fuori Fuoco a Siena durerà due giorni, il 29 e 30 agosto e revede anche incontri pomeridiani dedicati al documentario, anche in questo caso con proiezioni ed incontri con i giovani autori. E avrà luogo anche a Monteriggioni e a Castelnuovo Berardenga. 

Torna il “Terra di Siena International Film Festival”, giunto alla diciannovesima edizione, che si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre. Oltre al concorso internazionale la rassegna è formulata in più sezioni: “cinema italiano”, dedicato alle opere prime e seconde; “panorama Europa” e “Uno sguardo sul mondo” come vetrina internazionale, in programma anche il concorso di documentari ed il concorso di cortometraggi curato dal sito Bad Taste. Molti gli ospiti presenti a presentare i film in gara e fuori gara e naturalmente a comporre la Giuria del festival. 

Infine, terzo appuntamento con il cinema nel calendario di “M!ra” e di “Siena 2015” è la rassegna “La città che sale futura” organizzata da Campo e Controcampo: una rassegna di film, dibattiti ed una tavola rotonda per raccontare come il cinema ha mostrato e – spesso – anticipato i cambiamenti urbani, sociali ed antropologici nelle città. La rassegna di Campo e Controcampo si terrà dal 16 al 18 novembre tra il Cinema Pendola dove saranno proiettati i film ed il Santa Maria della Scala che ospiterà la tavola rotonda finale.

 

"Come Visionaria ci siamo impegnati all'interno degli Stati Generali della Cultura perché avevamo l'obiettivo di riportare il cinema tra le priorità della nostra città in ambito di produzione e promozione culturale, il passo di oggi è per questo molto importante perché segna l'inizio di una collaborazione non affatto scontata - ha dichiarato Giuseppe Gori Savellini, curatore eventi speciali di Visionaria Fest La proposta di Visionaria non è soltanto quella di portare il festival e le nostre rassegne nella città in cui siamo nati (come faremo a fine mese con Fuori Fuoco giunto alla settima edizione) ma di stimolare un continuo dibattito ed una riflessione sul linguaggio cinematografico, un'attività la nostra che ha però bisogno di sicurezze, di momenti certi e spazi adeguati, per questo continuiamo, in accordo con l'assessorato alla Cultura, a ricordare la necessità della costituzione di una Casa del Cinema dove spostare la nostra mediateca e far crescere la conoscenza del cinema in pubblici sempre nuovi".

 

“Oggi abbiamo raggiunto un obiettivo comune. Sono molto felice perchè ho sempre pensato che l’unione fa la forza e che insieme si può andare lontano - ha commentatoMaria Pia Corbelli, presidente di Terra di Siena International Film Festival - abbiamo raccolto la sfida che ci stata lanciata in occasione degli Stati Generali della Cultura, dando una voce unica al cinema a Siena, con l’obiettivo di farci sentire di più e dimostrare che anche attraverso il cinema si può portare economia e turismo di qualità nel nostro territorio”. 

 

“Questo coordinamento che accogliamo con grande soddisfazione avrà il compito di creare un’offerta cinematografica di qualità per coinvolgere la città e stimolarne la crescita culturale- ha dichiarato Simone Petricci, presidente dell’ Associazione Culturale Campo e Controcampo - noi continueremo ad impegnarci nel proporre all’interno delle nostre rassegne un approccio sempre più interdisciplinare attraverso il cinema e la sua capacità di affrontare con un linguaggio universale temi di straordinaria attualità, perchè siamo convinti che cultura sia contagiosa e possa contribuire allo sviluppo di questa città”.

 

Il calendario comune e la condivisione di un marchio che racchiude le attività di promozione cinematografica di Siena è un primo passo che nasce dalla discussione del tavolo permanente degli audiovisivi voluto dall’assessore Massimo Vedovelli a seguito degli Stati Generali. All’interno del tavolo, composto anche da film maker, fotografi e società di servizi in ambito cinematografico oltre che ad esercenti, si è creato il gruppo formato dalle tre storiche realtà senesi che si occupano di promozione cinematografica. Il marchio unico, elaborato graficamente da Canefantasma Studio, rappresenta una messa a sistema delle diverse attività che manterranno chiaramente una loro singola autonomia, l’intento dei fondatori è quello di creare una cabina di regia per coordinare date ed attività ma anche per offrire alla città, nel futuro prossimo, un cartellone unico formato da diverse esperienze, sensibilità e riflessioni in ambito cinematografico. I tre fondatori sono Visionaria, il cui festival internazionale del cortometraggio quest’anno giunge alla ventiduesima edizione e che nel cartellone proporrà la rassegna “Fuori Fuoco”, giunta alla settima edizione, il Terra di Siena International Film Festival, storico festival cittadino che partecipa al cartellone con la diciannovesima edizione e che da sempre è dedicato al mondo del lungometraggio internazionale, vetrina per grandi film ed ospiti da tutto il mondo e Campo e Controcampo, associazione nata nel 2011 dalla messa in rete di diverse esperienze nell’ambito della promozione del linguaggio cinematografico che ha già organizzato molte rassegne tematiche dedicate al mondo del lungometraggio

 
citazione
Partners
 

Visionaria Associazione culturale c/o Santa Maria della Scala, Piazza Duomo 2 - 53100 Siena (Italy)
Tel. e fax: +39(0)577.530803 - vision@visionaria.eu - P.I.: 00983060526 - C.F.: 92027160529